Servizi

 
LIA Bergamo offre diverse tipologie di servizi che mirano a semplificare la vita all'imprenditore e ad offrirgli opportunità di essere sempre più competitivo, supportandolo nello sviluppo sviluppando e nella modernizzazione della propria attività.
 
La sempre crescente attenzione ai supporti per l'identità digitale vede LIA Bergamo protagonista. L'associazione, in partnership con NAMIRIAL, rilascia Smart Card, Token e caselle PEC, olltre all'accesso allo SPID, il sistema pubblico di identità digitale che permette l'accesso unico a tutti i servizi della Pubblca Amministrazione.
 
LIA Bergamo aiuta le imprese ad adottare Sistemi di Gestione aziendale e ad incrementare la propria efficienza prendendosi cura di elementi come Privacy, Igiene Alimentare, pratiche per la gestione dei rifiuti e comunicazioni dedicate ai singoli settori (F-Gas e CAIT).
 
Grazie alla partnership con TradeCube è a disposizione una gamma completa di servizi legati all'internazionalizzazione in materia di commercio, lavoro all'estero, dogane, IVA, CONAI e molto altro.
 
In collaborazione con lo Studio Legale Avv. Astuni, LIA ha poi lanciato un servizio di assistenza legale tributaria, che prevede in convenzione tariffe di favore e un primo parere gratuito.

 

Lia Bergamo in convenzione con l'agenzia per il lavoro Etjca propone una serie di servizi legati alla fornitura di manodopera corredata da possibilità di formazione pre-inserimento. La collaborazione risponde a un tema importante per le imprese: trovare una coincidenza tra i profili richiesti e quelli presenti sul mercato del lavoro. E' possibile visionare le condizioni della convenzione nella pagina relativa.

Fondo Nuove Competenze

Il Fondo Nuove Competenze rimborsa il costo, comprensivo dei contributi previdenziali e assistenziali, delle ore di lavoro dedicate alla frequenza di percorsi di sviluppo competenze da parte dei lavoratori.

L’INPS eroga su IBAN aziendale le somme con un meccanismo di anticipo al 70% e saldo al 30% con contestuale regolarità DURC.

LIA ed ETJCA si possono occupare di tutti gli aspetti legati alla presentazione del progetto formativo, alla stesura e alla firma degli accordi sindacali e all'erogazione della formazione per il riconoscimento del rimborso.

Caratteristiche

Finanziamento del costo delle ore di lavoro dei lavoratori impegnati nella frequenza delle attività formative (retribuzione contributi previdenziali ed assistenziali), ad esclusione dei ratei di mensilità aggiuntive, del TFR e del premio di produzione. 

I costi sostenuti per l'erogazione della formazione (docenza) NON sono oggetto di rimborso da parte di FNC. La formazione è pertanto da intendersi a pagamento.

E' necessario che l'azienda abbia un minimo di 40 dipendenti, di cui almeno 10/15 da coinvolgere nel progetto formativo. E' consentito il coinvolgimento anche dei dirigenti e dei lavoratori in somministrazione. Il progetto di formazione deve riguardare le seguenti tipologie di situazioni:

  • Imprese con necessità formative legate all'espansione su mercati esteri
  • Imprese con necessità formative legate all'espansione in nuovi business (in particolare digital e green)
  • Imprese con necessità formative legate a forti potenziamenti produttivi
  • Imprese con necessità formative legate ad incentivi all'esodo di personale da ricollocare in nuovi mercati

I percorsi formativi devono essere di 200/250 ore per ogni partecipante da erogare entro 90 giorni (o 120 giorni nel caso siano coinvolti i Fondi interprofessionali) dall’accoglimento dell’istanza.

L'avvio della formazione deve avvenire entro 30 giorni dall' accoglimento dell'istanza. E’ possibile presentare piani formativi ed annessi accordi sindacali fino al 30 giugno 2021.La formazione e la rendicontazione dovranno terminare entro il 31 dicembre 2021.