LIA Bergamo porta lo Sportello ELBA/Edilcassa in Val di Scalve

L’Associazione offrirà anche consulenze in tema di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro…

Il prossimo 22 gennaio, LIA Bergamo darà la possibilità alle aziende della Valle di Scalve di beneficiare di uno sportello dedicato alle provvidenze ELBA e alle Assistenze Edilcassacontributi a favore di imprese e lavoratori previsti dai due enti bilaterali.

L’Associazione, sempre pronta ad assistere le imprese sul territorio nel modo più efficace possibile, si “distaccherà” per una giornata presso la sede di Studio Spazio s.r.l., che metterà a disposizione i suoi uffici per l’iniziativa. 

Le aziende potranno così recarsi a Vilminore di Scalve, in Piazza Vittorio Veneto 11, per l’inserimento di richieste relative ai contributi, e ottenere informazioni in caso di necessità.

Si tratta di un’iniziativa particolarmente utile considerando l’imminente scadenza del 31 gennaio che riguarderà diversi dei contributi previsti, a partire dai contributi per gli investimenti fino alla formazione, anche relativa agli RLS, oltre ai contributi per mutui per la prima casa e provvidenze di bacino

Si tratta quindi degli ultimi giorni per inserire le richieste relative alla competenza 2019.

Inoltre, il personale di LIA sarà a disposizione per illustrare al meglio i servizi dell’associazione, con particolare attenzione alle aree dell’assistenza sindacale e della sicurezza sul lavoro, con consulenze gratuite in termini di adempimenti formativi e documentali.

A seguire l’elenco dei contributi in scadenza:

  • APP/I – Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale
  • BAC – Provvidenza di bacino
  • CCM – Contributo carenza di malattia
  • CPI – Contributi per gli investimenti
  • EEI – Eventi eccezionali imprese
  • FAA – Formazione esterna degli apprendisti
  • FAI – Formazione ed aggiornamento professionale
  • LDV/I – Lenti da vista
  • RLS – Formazione rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza aziendale
  • APA – Anzianità professionale aziendale
  • APP/D – Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale
  • LDV/D – Lenti da vista
  • MPC – Mutuo prima casa

SICUREZZA SUL LAVORO Obblighi di Aggiornamento della Formazione

Il datore di lavoro necessita di tener monitorate le diverse scadenze dei corsi di sicurezza sul lavoro, per se stesso, per i suoi dipendenti e per il bene della sua azienda. La validità dei vari attestati di sicurezza sul lavoro è variabile e se l’imprenditore dimentica la scadenza dei corsi sicurezza sul lavoro può incorrere in sanzioni penali.

E tu hai controllato di aver AGGIORNATO LA FORMAZIONE DELLA TUA IMPRESA?
 
Ecco qualche esempio:

CORSO BASE LAVORATORI DIPENDENTI
Corsi di formazione base entro 60 giorni dalla data di assunzione
Aggiornamenti di 8 ore nell’arco dei 5 anni consecutivi al corso base.

RLS
Corsi di aggiornamento 1 volta all’anno della durata di 4 o 8 ore per le aziende rispettivamente con più di 15 o più di 50 dipendenti-

ADDETTI PS E ANTINCENDIO
Corsi di aggiornamento per addetti al Primo Soccorso ogni 3 anni (4 ore)
Corsi di aggiornamento consigliati per addetti all’emergenza Incendio ogni 3 anni (2-5-8 ore rispettivamente per le aziende a rischio incendio basso-medio/alto).

RSPP
Aggiornamenti nell’arco dei 5 anni consecutivi al corso di abilitazione anni (8-12-16 ore rispettivamente per le aziende a rischio incendio basso-medio/alto).

CORSO PREPOSTI
Aggiornamenti di 6 ore nell’arco dei 5 anni consecutivi al corso base

CORSI MACCHINE E ATTREZZATURE DI LAVORO (CARRELLI, PLE,..)
Aggiornamenti di 4 ore nell’arco dei 5 anni consecutivi al corso base
SCOPRI I PROSSIMI CORSI DISPONIBILI IN CALENDARIO:

Clicca qui per vedere i programmi dei prossimi corsi di aggiornamento.

Confermata l’estensione delle tutele FSBA

Nuovo passo avanti per il Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato, istituito dalle Parti Sociali Nazionali artigiane nel 2015.
 
FSBA interviene a favore dei lavoratori dipendenti delle imprese artigiane iscritte a EBNA, l’Ente Bilaterale Nazionale per l’Artigianato, con prestazioni di sostegno al reddito.
 
Le misure sono destinate ad assicurare ai lavoratori una tutela reddituale in costanza di rapporto di lavoro, in caso di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. Questo ammortizzatore sociale ha offerto nuove garanzie, negli anni confermate ed estese.
 
Dopo la sperimentazione portata avanti nel 2019, che aveva portato l’estensione massima dell’integrazione salariale di Assegno Ordinario da 13 a 20 settimane, tale misura è stata confermata per il 2020 mantenendo quindi i livelli di assistenza anche per l’anno in corso. 
 
Il sostegno al reddito previsto dall’accordo FSBA riguarda però solo uno degli accordi bilaterali siglati da CLAAI, e promossi da LIA Bergamo: ricordiamo ad esempio quelli che riguardano le assistenze Edilcassa, le Provvidenze ELBA, utili anche per le aziende. Prestazioni nell’ambito della formazione, degli eventi eccezionali, delle provvidenze di bacino e degli incentivi alle nuove assunzioni.
 
L’accordo per l’estensione delle tutele EBNA è stato firmato a Roma lo scorso 17 dicembre.

Stop allo “sconto in fattura” per interventi energetici e antisismici

LIA Bergamo soddisfatta per la rimodulazione dello “sconto in fattura” in tema di interventi energetici e antisismici

LIA Bergamo esprime soddisfazione per la parziale abolizione delle norme sullo “Sconto in fattura” decisa dalla Commissione Bilancio del Senato nell’ambito della manovra di fine anno. 

Secondo la norma precedente, per gli interventi di efficienza energetica e di messa in sicurezza antisismica, il cliente poteva optare, in luogo dell’utilizzo diretto dei bonus, per un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto.

Si trattava di una previsione estremamente penalizzante per tutti gli artigiani e i piccoli imprenditori, che non disponevano della capacità finanziaria per anticipare lo sconto. Di fatto, la situazione avrebbe favorito i grandi gruppi, attentando alla sopravvivenza di tante aziende operanti sul territorio. 

Le nuove norme hanno limitato questa previsione ai lavori più ingenti per importi sopra ai 200.000€.

Camillo Cattaneo – Presidente Gruppo Manutentori Caldaisti Bergamaschi
“Accogliamo questa decisione con estremo favore, in quanto rivede un provvedimento che avrebbe messo a rischio migliaia di piccole aziende. Un successo che premia l’impegno delle organizzazioni di categoria nel sostenere con forza le istanze delle imprese. Da sempre, il nostro gruppo ha abbracciato la filosofia di LIA, che dedica alla rappresentanza come un ruolo prioritario, e risultati come questo ci rendono particolarmente orgogliosi.”

Pagina 1 di 91
123491