Patentino posatori serramenti

Il Corso (4 lezioni, 12 ore) ha lo scopo di fornire tutti gli strumenti per poter affrontare e superare l’esame di abilitazione per posatori senior, con l’ottenimento del patentino previsto dall’articolo 7 del Decreto legislativo n. 48.

CORSO DI FORMAZIONE PER POSATORI DI SERRAMENTI SENIOR

Si tratta di un titolo estremamente importante: gli incentivi fiscali normati nell’ecobonus saranno concessi a condizione che i posatori siano in possesso dei requisiti di legge.

PROGRAMMA

  • Le normative tecniche di settore
  • Lettura della tavola di posa
  • Scelta dei materiali idonei secondo le norme e il progetto
  • Posa del serramento
  • Anomalie e correzioni nel contesto di posa
  • Assicurare l’efficacia dell’intervento effettuato nei lavori di sostituzione del vecchio serramento
  • Registrazione del serramento posato ed il collaudo finale
DATE
Mercoledì 07 ottobre 2020, H14:00 – 18:00
Venerdì 09 ottobre 2020, H14:00 – 18:00
Martedì 13 ottobre 2020, H14:00 – 18:00
ESAME FINALE
(Via Valtorta 35, Milano)
20 ottobre 2020, H 9:00 – 18:00Simulazione di una reale situazione operativa di intervento di posa attraverso tecniche di approntamento, e utilizzo di materiali e prodotti complementari secondo il Prospetto 3 della UNI 11673-2:

  • Posa e la scelta dei materiali idonei
  • Posa di un telaio su controtelaio

Al superamento dell’esame l’Ente Certificatore ICMQ fornirà la CERTIFICAZIONE PER POSATORE DI SERRAMENTI SENIOR valevole sull’intero territorio nazionale.

Il Governo rimborsa alle imprese meno del 10% delle spese per la sicurezza COVID-19

Più coperture per i monopattini che per i dispositivi di protezione!

Con nota dell’11 settembre l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che il credito d’imposta per le spese di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione anti-coronavirus introdotto dal Decreto rilancio, era riparametrato, in funzione delle risorse disponibili dal 60% previsto dal Decreto, al 9,38%.

A fronte di 1,2 miliardi di richieste di credito d’imposta, il Governo ha messo a disposizione delle imprese solo 200 milioni di €, col risultato di rimborsare meno del 10% delle spese COVID-19.

Le imprese da mesi garantiscono la salute dei propri collaboratori, sostenendo spese ingenti e la risposta dello Stato, dopo le promesse della “potenza di fuoco” del Presidente del Consiglio, è un misero 9%. Era stato più volte ribadito dal Governo che le spese per i DPI avrebbero goduto del 60% di credito d’imposta e ora, l’amara sorpresa. È incomprensibile la scelta di dare copertura a questa voce del Decreto con soli 200 milioni, dopo che il bando Invitalia aveva mostrato richieste già a maggio per oltre 1 miliardo di €.

Il Governo ha preferito e preferisce investire nei monopattini, con 220 milioni di €, che nei dispositivi di protezione per i lavoratori e le lavoratrici. Preferisce incentivare l’acquisto delle bici elettriche che sostenere le imprese nella lotta al coronavirus.

LIA Bergamo, in rappresentanza di migliaia di piccole imprese, chiede che il Governo e i rappresentanti bergamaschi che siedono in parlamento, rifinanzino il capitolo del decreto rilancio sul credito d’imposta e diano alle imprese il 60%, ovvero che il Governo mantenga la parola data e corregga le scelte scellerate di bonus inutili.

Marco Amigoni – Presidente LIA Bergamo

“La scelta del Governo di ignorare quasi totalmente le spese per la sicurezza delle imprese e dei lavoratori ci lascia scioccati. A parole, la sicurezza sanitaria dovrebbe essere una priorità, ma nella pratica si è scelto di “mettere al tappeto” proprio chi ha più investito nella lotta al Covid-19 con ingenti spese per DPI. Constatiamo che si preferisce “giocare” coi monopattini che tutelare chi lavora e produce.

Estese le opportunità del Bando Rinascimento

Sono stati estesi i termini per godere dei contributi del Bando Rinascimento a sostegno delle imprese colpite dai contraccolpi dell’emergenza-coronavirus.

Il bando riguarda le MICROIMPRESE (max 10 addetti) del COMUNE DI BERGAMO.

Sono coinvolte TUTTE LE ATTIVITA’ iscritte alla CCIAAA con l’esclusione di quelle relative al gioco d’azzardo e alle armi, per le spese dettagliate in seguito.

LIA Bergamo aiuterà l’azienda a presentare un progetto che descriva il tipo di intervento che devono effettuare o hanno effettuato. NON SERVONO PREVENTIVI: ma basta elenco delle spese.

TERMINE PRESENTAZIONE: 30-11-2020

I bandi Michelangelo e Raffaello sono pensati sia per l’adeguamento degli standard di sicurezza, sia per sostenere il rilancio della competitività delle micro-imprese:

Esempi di spese finanziate:

  • Adeguamento normativo e organizzativo/strutturale propedeutico alla riapertura
  • Incremento delle transazioni digitali tramite portali web, e-commerce, pagamenti digitali ecc…
  • Riorganizzazione/diversificazione del modello di business per il mantenimento del fatturato
  • Ampliamento portafoglio prodotti e servizi
  • Ricerca di nuovi target di clienti
  • Acquisizione di beni e servizi per la gestione delivery
  • Impiego di nuovo personale (anche esterno) per la gestione delle attività
  • N.B. Potranno essere documentate solo spese che non siano state oggetto di altri contributi pubblici.

Nuovi corsi GRATUITI su tecniche di vendita e internazionalizzazione

Per sviluppare la propria attività, è fondamentale una conoscenza delle tecniche commerciali. Il rilancio in un momento particolarmente difficile impone di non lasciare nulla al caso per proporre al meglio i propri punti di forza minimizzando le debolezze.

Per questo LIA Bergamo ha allargato la propria disponibilità di corsi GRATUITI, finanziati dalla Camera di Commercio provinciale:

CORSO SULLE TECNICHE DI VENDITA
18H, 6 lezioni – 
Inizio 13 ottobre 2020
Ma anche l’estero, per l’azienda che vuole ottenere risultati, ricopre un ruolo fondamentale. Riuscire ad approfittare al meglio dell’internazionalizzazioneriducendo al minimo i rischi di commettere errori o illeciti (anche involontariamente) richiede accortezze specifiche. In questo senso, sono due le proposte:

CORSO INTRODUZIONE AL COMMERCIO ESTERO
8H, 4 lezioni – 
Inizio 5 ottobre 2020

CORSO TRASFERTE DEI LAVORATORI ALL’ESTERO
8H, 4 lezioni – 
Inizio 2 novembre 2020

Tutti i corsi di LIA Bergamo sono disponibili in visione al presente link, con calendari, informazioni e modalità per procedere all’iscrizione.
I corsi saranno fruibili in semplicità tramite un versatile sistema di videoconferenza.

NUOVI ORARI di LIA Bergamo

Dal 14 settembre 2020 saranno in vigore i nuovi orari di LIA Bergamo.

Per i servizi di Smart Card, SPID e consegna di allegati
Gli uffici saranno aperti dalle 8:00 alle 18:00 con orario continuato

Per tutti gli altri servizi
Gli uffici saranno aperti dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

Fino al termine dello stato d’emergenza Covid-19, tutti gli accessi saranno effettuabili SOLO SU APPUNTAMENTO prenotabile al numero di telefono 035 322 377

Pagina 1 di 106
1234106